Star Trek: Picard 2 - Patrick Stewart pronto a correre più Rischi nella nuova Stagione

Star Trek: Picard 2 - Patrick Stewart pronto a correre più Rischi nella nuova Stagione

Scritto da:  - 

In una recente intervista condotta dal Los Angeles Times, Patrick Stewart ha parlato in merito alla sua partecipazione a Star Trek: Picard. Già in un'altra intervista aveva anticipato come la seconda stagione dello show avrebbe avuto grossi cambiamenti. In quest'ultima invece ha voluto parlare del suo rapporto con gli altri attori.

Durante questa intervista ha parlato delle difficoltà iniziali nel lavorare con persone conosciute da poco, le quali possono creare alcuni disagi. Col tempo però, imparando a conoscerle, è entrato sempre più in sintonia. 

"Non c'è stata molta socializzazione tra noi attori nei primi cinque mesi di lavoro mentre giravamo la prima stagione. Quando siamo arrivati alla fine, avevamo molte attività promozionali, viaggiavamo insieme in aereo e ci siamo conosciuti molto meglio in quelle fasi successive. Questo sarà un nuovo elemento nella stagione 2, che c'è molto rispetto reciproco. Se sai che ci sono persone fidate intorno a te, puoi correre rischi maggiori. Questa è una sensazione meravigliosa. Ecco come mi sento ora. Mi sento al sicuro". Queste le parole con cui Stewart ha descritto il suo rapporto con il cast. Per questo motivo assicura che la seconda stagione sarà molto diversa rispetto alla prima. 

Ancora non si hanno notizie sulla ripresa della produzione, che era stata bloccata a causa dell'emergenza da Covid-19. Nel frattempo Goldsman ha annunciato che Star Trek: Picard continuerà fino a che Stewart non sarà stufo dello show.

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.