Star Trek: Picard 2 - L'Autore della Serie TV svela il Ritorno di Brent Spiner

Star Trek: Picard 2 - L'Autore della Serie TV svela il Ritorno di Brent Spiner

Scritto da:  - 

La star di Star Trek: The Next Generation Brent Spiner è tornata nell'universo di Star Trek nella prima stagione di Star Trek: Picard di CBS All Access. Ora il co-creatore Akiva Goldsman sta suggerendo che Spiner potrebbe tornare nella prossima seconda stagione della serie

Spiner ha ripreso il suo ruolo di Data per avere una commovente conversazione d'addio col Capitano Jean-Luc Picard, interpretato da Patrick Stewart, ma Spiner ha avuto un secondo ruolo a sorpresa nella serie come il Dr. Altan Inigo Soong, figlio del creatore di Data, il Dr. Noonien Soong. Il personaggio mantiene la tradizione di Spiner che raffigura tutti i membri della famiglia Soong, inclusi Noonien e il suo antenato, Arik Soong. 

Goldsman, a riguardo, ha dichiarato che questo nuovo ruolo apre le porte al ritorno di Spiner: "Penso che lo spettatore voglia sempre vedere un altro Soong. Vorremmo cogliere la possibilità di vedere nuovamente Brent, e sapevamo che stavamo lasciando andare Data. Sapevamo tutti che il personaggio di Soong era stato il nostro principale canone quando si è trattato di portarlo nella stagione, comunque. Ma vogliamo vedere qualcosa in più del personaggio di Brent, e volevamo creare una base per la quale potrebbe tornare nelle stagioni future".

Mentre Spiner potrebbe ancora tornare nell'universo di Star Trek nei panni di Soong, dopo il primo finale di stagione di Star Trek: Picard, l'attore parla dell'ultima conversazione tra Data e Picard: "Era una scena magnificamente scritta. Lo showrunner Michael Chabon ha fatto del suo meglio. Sia io che Patrick pensavamo che fosse fantastico, e ne siamo rimasti entrambi commossi. Penso che l'intenzione fosse quella di ammorbidire il colpo di Nemesis e dare a Data un'uscita più delicata di quella che ha avuto nel film...Quando il mio personaggio è esploso in Nemesis, non mi sarei mai aspettato di ottenere una reazione così negativa da così tanti fan. Ho pensato, 'Beh, è un grande, grandissimo finale emotivo, e si sta sacrificando per i suoi amici' ed era giusto. Ma non sembrava andasse così bene al pubblico".

"C'era una quantità limitata di tempo in cui posso davvero vestire i panni di Data, indipendentemente da ciò che qualcuno dice...Penso che l'abbiamo inserito in sequenze così brevi che andava bene farlo, e mi sono sentito bene. Ma non mi piacerebbe molto l'idea di portarlo nuovamente nel progetto, perché semplicemente non penso che sarebbe realistico. Quindi mi è sembrato giusto dargli questo addio più gentile, e mi è sembrato giusto nel contesto dell'intera stagione di Picard e ciò che Picard stesso aveva sperimentato a causa della perdita di Data. Penso che gli permetta di sentirsi anche a suo agio. Quindi sembrava la cosa giusta da fare".

Fonte: Comic Book

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook:  
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.